Martinsicuro, a nord del Vibrata il divieto di balneazione diventa permanente

Martinsicuro. Divieto di balneazione permanente, per la stagione turistica 2018, nei 250 metri a nord del torrente Vibrata. La recente delibera regionale, che classifica le acque di balneazione sulle coste abruzzesi, ha cristallizzato alcuni degli effetti delle norme in materia.

 

Ossia per i tratti di litorale con classificazione scarsa per 5 anni consecutivi, scatta per l’anno successivo (2018) il divieto permanente. E sulla scorta di questo aspetto, il sindaco Massimo Vagnoni ha firmato, nelle ultime ore, un’ordinanza che fissa alcuni aspetti per quanto concerne le acque di balneazione.

Nei sette punti di osservazione, 5 sono di qualità eccellente, una buona e una scarsa. Che è quella della zona sud di Villa Rosa, come da report storico. A dispetto degli anni precedenti laddove il divieto di balneazione era preventivo, e temporaneo da rimuovere dopo l’esito dei prelievi, quest’anno il divieto sarà fino a fine stagione.

Ovviamente, la situazione sulla carta (sulla scorta delle norme in materia) al momento è decisamente diversa rispetto ai prelievi effettuati dall’Arta (il primo del 2018), che nei sette punti di osservazione, compreso quello a ridosso del Vibrata, presenta parametri ottimali. La stagione che sta per iniziare, però, sarà importante per cercare di risolvere il problema in ottica futura.