Pineto: la Lega fa visita al plesso di Scerne. Infuriato il dirigente scolastico

Pineto. Due giorni fa, l’assessore regionale con delega all’istruzione Piero Fioretti (Lega), accompagnato dal consigliere comunale Luca Di Pietrantonio, ha fatto visita al plesso scolastico di Scerne per augurare ad allievi ed insegnanti un buon inizio anno.

“Tra le questioni affrontate”, ha scritto Di Pietrantonio sulla sua pagina Facebook, “quella della ormai annosa mancanza di una palestra, su cui intendiamo lavorare con impegno e dedizione, potendo finalmente contare su di una Regione sensibile e vicina alle esigenze dei cittadini. Un grazie di cuore al Presidente del Comitato genitori Paola Rosini per la consueta disponibilità e per essere sempre in prima linea nell’affrontare le problematiche afferenti la scuola”.

Non avevano il permesso di entrare a scuola. A disapprovare con fermezza “il comportamento scorretto” della delegazione del partito politico, è stato il dirigente scolastico Gaetano Avolio il quale fa sapere che “senza permesso né autorizzazione, si è introdotta nel plesso della scuola media di Scerne. Per loro esplicita ammissione questi signori hanno interrotto le attività didattiche in tutte le classi al fine di porgere il saluto agli alunni. Inoltre si sono trattenuti per circa un’ora a parlare con alcuni docenti distogliendoli dalle attività di insegnamento”.

“Appare ancora più grave”, scrive Avolio, “oltre al mancato rispetto per un’Istituzione qual è la scuola, l’aver scatenato sui social forum, attraverso un comunicato politico, corredato di foto, critiche infondate relative allo stato degli edifici scolastici dell’intero Comune. Non avendo poi questi rappresentanti politici esplicite competenze in ordine all’ edilizia scolastica, appare del tutto evidente che lo scopo della visita avesse altre finalità. Lo stesso Sindaco di Pineto, Robert Verrocchio, informato da questa Dirigenza, è rimasto sconcertato da questo comportamento”