Pineto, seminario contro la violenza sulle donne: “Aumento del 30% in provincia”

Domani pomeriggio a Pineto, nella sala polifunzionale, si parlerà di violenza sulle donne e sui minori e come tutelare le categorie più deboli.

Lo si farà con le più alte cariche delle forze dell’ordine provinciali e con il procuratore Antonio Guerriero, che modererà l’incontro a cui parteciperà come relatrice anche il sostituto procuratore di Teramo, Enrica Medori.

“Abbiamo attuato le nuove linee guida che servono a rendere più rapide le indagini per questo tipo di reati – ha spiegato questa mattina Guerriero nel presentare il seminario di domani – Con il Codice Rosso, c’è una tutela più immediata. Da parte nostra negli ultimi due anni abbiamo accertato verso le fasce più deboli un aumento dei maltrattamenti di circa il 30%, ma con questi nuovi metodi c’è una possibilità più rapida di intervenire rispetto al passato nella misura del 30%”.

Nella procura di Teramo, tra l’altro, c’è un pool di magistrati formato da soli donne specializzato nei casi di violenze di genere su minore. “Vogliamo anche creare un osservatorio per le vittime di questi reati, che consenta di risolvere le problematiche esistenziali, garantendo l’assistenza necessaria”, ha concluso Guerriero.

L’evento è stato organizzato dall’associazione “International Police Association” di Giulianova del presidente Alfredo Iasuozzi. Presenti questa mattina anche l’avvocato Diana Giuliani, presidente del comitato pari opportunità dell’ordine degli avvocati di Teramo e l’avvocato Rita Capanna Piscè, segretario dell’ordine degli avvocati.

 



In questo articolo: