Ponte ciclopedonale del Vomano, ricorso rigettato: sarà affidato ad altra impresa

Il Tribunale di Teramo non ha accolto il ricorso dell’impresa Ecofin 2010. La Provincia di Teramo procederà quindi con la rescissione del contratto per la realizzazione del ponte ciclopedonale sul Vomano che collegherà Roseto a Pineto.

I lavori sono stati affidati nel 2017 (l’opera complessivamente costa oltre 2 milioni di euro, oltre 1 milione e 300 mila euro per i lavori, circa 100 mila euro di progettazione, il resto per gli oneri di legge) ma sin da subito si è registrata una serie di problematiche con l’impresa affidataria.

Ad aprile di quest’anno la Provincia ha avviato la procedura di revoca del contratto opposta poi dall’azienda: il ricorso è stato rigettato e la Provincia riprenderà la procedura per la rescissione del contratto e l’affidamento a nuova impresa con lo scorrimento della graduatoria di gara.

“La sentenza del giudice è particolarmente importante – sottolinea il consigliere delegato alla viabilità, Lanfranco Cardinale – riconoscendo le nostre ragioni ci consente di ricorrere allo scorrimento della graduatoria di gara con una procedura che sarà abbastanza veloce. Questo è l’ultimo ponte da realizzare per completare il collegamento ciclabile di tutta la costa teramana e anche per questo, per la Provincia, è molto importante riprendere al più presto i lavori per portare a termine una delle infrastrutture determinanti a far diventare una realtà il progetto “bike to coast”.