Prati di Tivo, danneggiati i cavi della cabinovia. Esposto del gestore

Prati di Tivo. In seguito all’ispezione degli impianti della cabinovia di Prati di Tivo sono stati riscontrati danneggiamenti ai cavi elettrici del circuito di sicurezza.

 

Alcune circostanze portano a non escludere la matrice dolosa. Questa mattina il liquidatore della Gran sasso teramano, Gabriele Di Natale, e il gestore Marco Finori, si sono recati in Procura per denunciare l’accaduto.

 

Stando ai tecnici il danno potrà essere riparato in 24/48 ore: l’impianto oggi è chiuso e lo sarebbe stato comunque a causa del forte vento.

 

“Rammarico e tristezza per quello che è accaduto – dichiara il presidente Diego Di Bonaventura – per quanto ci riguarda questo comporterà solo una maggiore attenzione e un maggiore impegno verso il progetto di rinascita della montagna che abbiamo in mente e che, se la natura dolosa dovesse essere accertata, evidentemente non piace a qualcuno. Noi non arretreremo di un passo”