Quattro milioni di euro per le provinciali delle montagne da Pietracamela a Fano Adriano

Il CIPE ha deliberato un ulteriore finanziamento per la Provincia di Teramo, una estensione al Piano Infrastrutture approvato dal Governo Gentiloni sulla base delle richieste pervenute da Enti Locali e Regioni. Sono stati stanziati 4 milioni di euro per la provinciale 43 e 43/A, la rete stradale che abbraccia il Comune di Pietracamela interessando Prati di Tivo e Intermesoli e che si estende fino a Fano Adriano.

Il finanziamento servirà a sistemare il cosiddetto “anello” nella stazione sciistica di Pietracamela e a ripristinare due punti franati; sulla Pietracamela-Intermesoli verranno realizzati nuovi asfalti con la regimentazione delle acque; infine verrà sistemato e riaperto dopo sette anni il tratto di provinciale che collega Intermesoli a Fano Adriano chiuso a causa di una frana di vaste dimensioni dovuta all’instabilità del versante.

“Faremo tre lotti di gara – spiega il consigliere delegato, Mauro Scarpantonio che ieri ha partecipato alla riunione indetta dal presidente Luciano D’Alfonso nel corso della quale sono stati ufficializzati i fondi CIPE destinati all’Abruzzo – il primo intervento a partire sarà quello relativo alla sistemazione dell’anello di Prati di Tivo, un progetto da circa 1 milione e 300 mila euro. I lavori miglioreranno sensibilmente l’assetto viario all’interno di un contesto di grande valenza ambientale e turistica. Gli altri due lotti ci consentiranno di sistemare la rete sia con sensibili miglioramenti dell’assetto stradale sia con interventi di stabilizzazione dei versanti”.

Questi finanziamenti si aggiungono a quelli ottenuti dalla Provincia grazie alla richiesta di rimodulazione dei fondi dei Progetti Integrati Territoriali: 1 milione e 100 mila euro utilizzati nel 2015 per il ripristino dell’asfalto fortememente danneggiato.