Roseto, 11 e 12 settembre riaprono le scuole dell’obbligo. Ok assistenza disabili e servizio scuolabus NOSTRO SERVIZIO

Ultime tinteggiature, adeguamento delle aule, sistemazione dei plessi per il ritorno in classe degli studenti a Roseto. Per il primo suono della campanella, previsto per le scuole dell’obbligo tra l’11 e il 12 settembre per i due circoli, non dovrebbero esserci problemi di organizzazione.

Il Comune ha schierato le squadre di operai per il maquillage di inizio anno scolastico nei vari plessi. Risolta anche la questione del servizio per il trasporto scolastico. La gara d’appalto per l’affidamento non è stata ancora espletata. Bisognerà attendere metà settembre, con le scuole già riaperte. Il Comune di Roseto però è corso ai ripari per non farsi trovare impreparato.

C’è da garantire poi l’assistenza agli studenti con diverse abilità. Su tutto il territorio comunale, compresi chiaramente anche quelli che frequentano gli istituti superiori, sono 52 quelli che hanno bisogno di assistenza.

Con l’aumento della tariffa oraria, si correva il rischio di dover ridurre le ore per il sostegno dei ragazzi diversamente abili. Ma l’amministrazione rosetana non ha operato alcun taglio. E per l’assistenza in totale spenderà circa 700mila euro per l’intero anno.