Roseto, agente della polizia penitenziaria salva un uomo dall’annegamento

Roseto. Interviene assieme ad altre persone presenti in spiaggia e salva dall’annegamento un uomo di Villa Mosca.

 

Sabato scorso, tra i tanti salvataggi che hanno connotato il litorale teramano, c’è anche quello operato da un agente della polizia penitenziaria di Teramo (l’assistente capo coordinatore Corrado Di Battista), che libero dal servizio, mentre si trovava nella zona della riserva del Borsacchio, a Roseto, è stato richiamato dalle grida di aiuto di una persona che si trovava in acqua. L’agente ha chiamato il soccorso, poi con il mare messo (assieme ad altri presenti) è entrato in acqua ed ha riportato a riva l’uomo in difficoltà. Zona nella quale non è previsto il servizio di salvamento.

 

L’uomo di mezza età, di Villa Mosca di Teramo di cui non si conoscono le generalità una volta a riva ha ringraziato più volte l’assistente che gli ha salvato la vita.

Il Sappe in una nota plaude all’intervento fondamentale dell’assistente capo e delle altre persone presenti. “Senza il loro intervento”, si legge, ” ora staremmo qui a piangere un padre di famiglia”. Il sindacato, visto anche il lieto fine della vicenda, chiede che la persona salvata si faccia avanti.