Roseto, illuminazione pubblica: il bando sul project financing

Roseto. Il vicesindaco e assessore ai Lavori Pubblici Simone Tacchetti ha reso noto che questa mattina è stato pubblicato dall’Asmel, l’associazione per la sussidiarietà e la modernizzazione degli enti locali, il bando di gara per l’affidamento del project financing della Pubblica illuminazione.

L’importo dei lavori è di circa 2milioni e mezzo di euro che serviranno a realizzare interventi su Roseto e frazioni. Il project prevede la sostituzione di 400 pali e la manutenzione di ulteriori 200 pali. Inoltre verranno messi a norma 111 quadri elettrici su 171, e verrà eseguito il rifacimento di sei chilometri di linee elettriche oltre a un chilometro della linea aerea.

“Inoltre – puntualizza l’assessore Tacchetti – verranno sostituite le lampade con altre a tecnologia led, mentre in altre zone maggiormente periferiche verranno adeguate le attuali lampade dotandole di un sistema che consente di ridurre l’intensità della luce a determinate ore pur continuando a funzionare. Il tutto è a base di gara. Auspichiamo che possano partecipare numerose ditte in modo da avere offerte migliorative che ci consentano di spuntare il miglior servizio possibile per la Città di Roseto”.

“Si conclude felicemente un iter che va avanti da circa un anno e mezzo – dichiara il sindaco Sabatino Di Girolamo –. I lavori potranno partire subito dopo l’aggiudicazione che avverrà al termine di un periodo di pubblicazione che durerà 60 giorni. Per cui contiamo di iniziare subito dopo l’estate”.

“Partiremo con Roseto centro – spiega Tacchetti – iniziando subito dalla statale 16 e dal lungomare che sono i punti con maggiore criticità, che necessitano in molti casi la sostituzione dei pali particolarmente usurati o carenti per via della salsedine. Il cronoprogramma dei lavori ha una tempistica di nove mesi a partire dall’avvio, per cui siamo certi di completare tutti gli interventi entro la prossima estate in modo da mettere fine a un problema annoso che oltre al decoro si ripercuote anche sulla pubblica sicurezza”.

Grande soddisfazione ha espresso il sindaco Di Girolamo dal momento che la sua amministrazione, dopo aver messo in sicurezza i conti dell’ente, può iniziare ad attuare politiche di alleggerimento fiscale, ma soprattutto vedere i frutti di un intenso lavoro di programmazione messo in campo per le opere pubbliche.