Rosetani in Bici e Comitato via Piave: ricognizione sulla nuova pista ciclabile per Voltarrosto

Roseto. Domenica 3 Novembre dalle ore 10 in poi (al Parco Centola), Rosetani in bici, in collaborazione col Comitato “TUTTIINVIAPIAVE”, organizza una ricognizione sul progettato tracciato della pista ciclabile Roseto-Voltarrosto.

“Andremo a verificare le tante criticità e forzature che, a nostro avviso, rendono improponibile la realizzazione del tracciato in questa zona.  Su un quartiere con equilibri urbanistici molto delicati e già critici, l’aggiunta di un tracciato ciclabile su questi spazi già costipati rischia di creare ulteriori problemi”.

Lo hanno spiegato Rosetani in Bici che hanno organizzato l’evento in collaborazione con il comitato per far toccare con mano all’Amministrazione Comunale le molte problematiche esistenti.

“Una precisazione – aggiunge l’associaizone – è doverosa da parte nostra, Rosetani in bici è favorevole per statuto alla piste ciclabili, su questo specifico progetto però abbiamo fortissime perplessità, perché secondo noi sono soldi buttati dalla finestra. E’ apprezzabile e condivisa l’idea di collegare con pista ciclabile Voltarrosto-Campo a mare con Roseto centro ma è sbagliato il percorso e l’impatto urbanistico sul quartiere. Abbiamo prospettato all’Amministrazione le alternative, a nostro avviso più efficaci e di buon senso, purtroppo finora totalmente inascoltate”.

“Con questo finanziamento già disponibile si può completare la pista ciclabile fino all’industria Rolli fortemente auspicata dagli operai che potrebbero andare al lavoro in bici, con ulteriori finanziamenti proseguire l’infrastruttura fino a Santa Petronilla. Voltarrosto-Campo a Mare va collegata a Roseto centro con ciclopedonale sulla SS150 con interventi strutturali al lato della carreggiata. Gli investimenti sono notevoli ma una città turistica ambiziosa ha bisogno di investimenti e scelte coraggiose”, conclude Rosetani in bici.