Roseto, individuato il terreno per la costruzione del nuovo commissariato di Polizia

Roseto. Il sindaco Sabatino Di Girolamo, d’intesa con l’assessore all’Urbanistica Orazio Vannucci e l’assessore ai Lavori Pubblici Simone Tacchetti, proporrà al prossimo consiglio comunale utile la delibera relativa a un’immobile da destinare a sede del Commissariato di Polizia.

Il Comune in riferimento all’esigenza di dislocare un ufficio di Polizia sul litorale teramano (come più volte rappresentato in sede di Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica), ha già manifestato al questore la volontà di mettere a disposizione della Polizia di Stato un immobile di ben oltre 700 metri quadrati a piazza 1° Maggio lungo la Ss16 Adriatica. Una sede che è da intendersi come provvisoria in quanto è intendimento dell’amministrazione comunale realizzarne una sede nuova e definitiva in una delle aree di proprietà comunale entro il 31 dicembre 2022.

Una volontà che peraltro fa seguito a una precisa richiesta della prefettura di Teramo che, in adesione a una richiesta analoga del Ministero dell’Interno, chiede “se sia stata già individuata un’area, un immobile e i concreti aspetti di fattibilità amministrativa, relativi alla possibilità di realizzare una nuova sede con gli strumenti offerti dall’Urbanistica contrattata”.

Da qui dunque la decisione dell’amministrazione di destinare un terreno di proprietà del Comune alla realizzazione della nuova sede del commissariato di Polizia.

“Si tratta di un terreno di 2.578 metri quadrati situato in zona Borsacchio, verso nord, subito dopo un condominio adiacente a Villa Paris – spiega l’assessore all’Urbanistica Orazio Vannucci-. Si tratta di un terreno già urbanizzato avente destinazione ad “attrezzature scolastiche o interesse pubblico”.

Il vicesindaco Simone Tacchetti chiarisce che per la realizzazione di una nuova sede si procederà con forme di partenariato pubblico/privato e di prevedere che, “laddove i proventi non fossero sufficienti a finanziare la spesa complessiva necessaria alla realizzazione del nuovo commissariato si procederà a finanziare la quota mancante mediante un mutuo da contrarre con Cassa depositi e prestiti”.

“La nostra amministrazione – spiega il sindaco Sabatino Di Girolamo – vuole rispondere alle maggiori esigenze di sicurezza della costa teramana anche in virtù dell’alta densità di popolazione che triplica i suoi numeri durante l’estate, e dunque ha così deciso di mettere a disposizione dapprima una sede provvisoria e di impegnarsi poi alla costruzione di una sede definitiva. La nostra collaborazione con le autorità sul punto è massima – spiega il sindaco – sia perché riteniamo indispensabile ospitare a Roseto il commissariato di Polizia, ma anche per completare quel lavoro di attenzione sulla sicurezza che stiamo dimostrando anche con i lavori finanziati per la ristrutturazione e l’adeguamento della tenenza Guardia di Finanzia ma anche con i lavori per la caserma dei Carabinieri. Sempre in questa direzione vanno le azioni che stiamo predisponendo per installare le telecamere di videosorveglianza così come il potenziamento del personale in forze alla polizia municipale sia a tempo determinato che indeterminato”.