Roseto, ladri assaltano 3 bar e il Conad di Cologna Spiaggia. Colpo anche a Notaresco (FOTO)

Un’ondata di furti che ha la stessa matrice e con un unico obiettivo: assaltare le sale slot di alcuni bar e tabaccherie. In un solo caso però il colpo è andato a segno, mentre in altri tre tentativi la banda ha dovuto desistere.

E’ quanto accaduto la notte scorsa, in un lasso di tempo relativamente breve, dalle 2 sino alle 3,40 quando è scattato l’ultimo allarme. I ladri hanno preso di mira un bar con sala slot di Notaresco, un bar a San Giovanni di Roseto, la tabaccheria del Conad di Cologna Spiaggia. E sempre a Cologna Spiaggia anche il Dorex Caffè. Sugli episodi della notte scorsa stanno ora indagando i carabinieri della stazione di Roseto e della compagnia di Giulianova diretti dal maggiore Vincenzo Marzo.

La banda prima di assaltare i quattro locali, ha rubato una Golf e una jeep ad un meccanico che opera nella zona di Villa Maisè a Cologna. Da qui hanno seguito probabilmente un percorso già pianificato iniziando proprio dal bar di Notaresco dove sono riusciti a portare via dalle cassettiere i contanti.

Hanno poi percorso la statale 150 sino a raggiungere il bar annesso ad un distributore di benzina, in contrada San Giovanni. Hanno sfondato l’ingresso ma non sono riusciti a compiere il furto. Si sono poi diretti al Conad di Cologna Spiaggia, lungo la statale Adriatica, della famiglia Fossemò. Qui c’è anche una tabaccheria con annessa sala slot.

Hanno abbandonato la jeep nella zona retrostante, mentre con la Golf hanno sfondato l’inferriata della serranda trascinando davanti una pesante fioriera, scardinato la porta scorrevole, che è stata mandata in frantumi. E’ scattato a quel punto l’allarme e quindi sono dovuti fuggire a bordo della stessa auto. Hanno percorso circa 600 metri. Giunti all’altezza del Dorex Caffè con delle mazze hanno sfondato una vetrata per cercare di raggiungere la sala slot. Anche in questo caso è scattato l’allarme col sistema nebbiogeno.

Nel frattempo sono stati avvertiti i carabinieri che già erano stati informati degli altri furti. La Golf usata per compiere i raid è stata successivamente ritrovata danneggiata a Mosciano. I militari stanno cercando di capire se a ridosso dei bar assaltati dai ladri vi siano delle telecamere di videosorveglianza e avere elementi per identificare gli autori dei colpi. Una cosa comunque è certa: la banda aveva eseguito dei sopralluoghi nei locali prima di compiere il raid.