Roseto, parcheggio a pagamento dinanzi al Comune allagato FOTO

E’ bastato un violento acquazzone, della durata di meno di un quarto d’ora, per trasformare il parcheggio a pagamento antistante il Comune di Roseto in una piscina.

Più di 15 centimetri d’acqua che hanno impedito a molti automobilisti di uscire dalle loro vetture e di percorrere la strada adiacente a piazza della Repubblica, completamente allagata con disagi per pedoni e per le attività di questa zona. Un problema non nuovo, che perdura da anni secondo gli stessi commercianti e residenti ma che non è stato mai risolto.

Insomma, al minimo temporale l’area di piazza della Repubblica diventa impraticabile. I canali di raccolta delle acque piovane non riescono a far defluire verso il mare il volume d’acqua che tra le altre cose arriva copiosa dalla zona collinare. A ridosso del parcheggio i tombini risputano fuori l’acqua che si riversa nell’area che è ad un livello più basso rispetto alla piazza principale.

Una situazione di disagio che coinvolge dunque pedoni, automobilisti, commercianti. Al momento, peraltro, non sembrano esserci soluzioni. Probabilmente andrebbe rialzato il livello dell’area a parcheggio, con la realizzazione di caditoie per favorire il deflusso verso i canali di raccolta che andrebbero potenziati. La squadra dei tecnici del Comune ad ogni modo questa mattina ha eseguito una serie di sopralluoghi per verificare lo stato nelle zone più critiche e controllando tutti i sottopassaggi.

Fortunatamente, a differenza delle altre volte, i sottovia non si sono allagati, la città non è stata divisa in due come invece è accaduto in passato. Le pompe di sollevamento hanno dunque svolto bene il loro lavoro, favorendo in questo caso lo scarico verso il mare delle acque piovane. Va però tenuto conto che il temporale è passato anche in modo piuttosto veloce. E le condizioni meteo sono date in miglioramento per le prossime ore.