Roseto, per i lavori al pontile attese le ispezioni geo-marine (NOSTRO SERVIZIO)

https://youtu.be/DuaCY8Q-nC0

Il pontile di Roseto tornerà ad essere un fiore all’occhiello dell’estate rosetana, una struttura che ospiterà eventi culturali, intrattenimenti, piccole sfilate di moda, concerti all’alba.

Ne è convinto l’architetto Giuseppe Di Sante che ha presentato lo scorso anno, in modo del tutto gratuito, il progetto di recupero del pontile, realizzato negli anni Ottanta e diventato simbolo delle estati nella Città delle Rose. La Regione ha finanziato con un milione di euro l’intervento di recupero della struttura che cade a pezzi per via della corrosione, l’usura del tempo. Il progetto è ora all’esame dell’ufficio tecnico del Comune.

C’è un passaggio ancora da seguire. Dopo la verifica sulla stabilità strutturale dell’intero pontile, che non presenta da questo punto di vista alcun rischio, bisognerà procedere con le ispezioni geo-marine con l’intervento di una squadra di subacquei specializzati. Bisognerà stabilire le modalità di intervento in acqua.

Saranno eliminate tutte le opere deteriorate, quindi paratie in calcestruzzo, cancelletti, ferro arrugginito. Sarà pertanto ricostruita la struttura in superficie e saranno realizzati nuovi piloni. Successivamente, con un ulteriore finanziamento di circa 500mila euro, si potrà procedere con la fase di arredamento che prevede anche la sistemazione di un impianto di illuminazione particolare che permetterà di realizzare un effetto cromatico assai interessante.