Roseto, pista pedonale con barriere architettoniche e montata al contrario (FOTO)

Accessi ad alcuni chalet quasi impossibili per chi è costretto a spostarsi su una carrozzina, barriere architettoniche che al giorno d’oggi non dovrebbero proprio esistere, pavimentazione montata al contrario.

E’ quanto denunciano alcuni operatori turistici rosetani e cittadini che hanno notato come durante l’esecuzione dei lavori della nuova pista pedonale e ciclabile sul lungomare di Roseto, siano state commesse delle anomalie. A cominciare proprio dalla pavimentazione della pista pedonale che presenta un fondo liscio, mentre dovrebbe avere uno strato antiscivolo in caso di umidità o di pioggia.

In realtà l’antiscivolo la pavimentazione ce l’ha. Ma secondo quanto hanno accertato alcuni operatori locali e persino semplici cittadini, il materiale che compone la passeggiata sarebbe stato montato al contrario, cioè la parte antiscivolo poggia in modo capovolto a terra. La cosa sarebbe stata fatta notare all’impresa. Gli operai si sarebbero accorti dell’errore.

Ma smontare la pavimentazione per sistemarla nel verso giusto avrebbe richiesto tempo. Così il montaggio dei listoni è proseguito nel verso sbagliato. Per quanto riguarda le barriere architettoniche, alcuni proprietari di stabilimenti balneari hanno dovuto sistemare delle rampe di accesso per facilitare l’ingresso a mamme in carrozzina e a chi è costretto invece a muoversi su una carrozzella.

Andavano previsti degli scivoli durante la fase di costruzione della pista per facilitare l’accesso. Una situazione che appare anche imbarazzante e che è stata portata all’attenzione dell’amministrazione comunale, nella speranza che si possa porre rimedio.