Roseto, successo per l’iniziativa “Puliamo noi la Riserva”. Segnale forte dai giovani NOSTRI SERVIZI

Hanno risposto in almeno 150 all’appello di Marco Borgatti, direttore delle Guide del Borsacchio, di partecipare all’iniziativa “Puliamo noi il nostro pianeta e la Riserva” raccogliendo la plastica e altri rifiuti presenti lungo la spiaggia e all’interno della stessa area protetta.

In tanti dunque hanno indossato i guanti, si sono armati di sacchetti e hanno iniziato l’opera di pulizia, tra la soddisfazione degli organizzatori che hanno avuto una risposta importante da parte dei giovani. Tra i partecipanti anche il presidente del Parco Nazionale Gran Sasso e Monti della Laga Tommaso Navarra, il presidente regionale del WWF Dante Caserta.

Dirigenti di organismi importanti che hanno lasciato le loro scrivanie per essere da esempio nei confronti di quanti si riempiono la bocca di termini a difesa dell’ambiente ma che di fatto nulla fanno per tutelarlo. Bello che tanti genitori hanno portato i loro bambini sulla spiaggia della Riserva Borsacchio per insegnare loro il rispetto del territorio, per costruire gli uomini e le donne del futuro, che siano capaci di fare dell’ambiente la loro casa.

Vedere tanti giovani prendere parte all’iniziativa promossa dall’associazione Guide del Borsacchio è un segnale chiaro che qualcosa sta cambiando. Sicuramente in meglio.

Certo, la strada è ancora lunga, ma il sentiero intrapreso senza alcun dubbio porta nella giusta direzione, ovvero avere la consapevolezza che difendere la natura è fondamentale. Intanto l’associazione Guide del Borsacchio ha risposto al bando un po’ atipico varato dal Comune di Roseto per promuovere la Riserva. In realtà non si tratta dell’affidamento della gestione.