Roseto, un milione per il recupero del pontile. Passa il progetto dell’architetto Di Sante

Il pontile di Roseto è salvo. La Regione ha deliberato un finanziamento di un milione di euro che prevede il recupero della struttura e la realizzazione di una serie di punti di ormeggio sul lato sud.

Approvato quindi il progetto che l’architetto Giuseppe Di Sante, consigliere comunale, aveva redatto gratuitamente e che prevedeva il recupero del pontile, la cui realizzazione risale agli anni Ottanta. In più di 30 anni però, gli interventi di manutenzione sono stati pochissimi, forse un paio e sempre nell’ambito di opere ordinarie.

Per quasi tutta l’estate scorsa il pontile era rimasto chiuso al pubblico in attesa di conoscere gli esiti sui controlli relativi alla stabilità della struttura. La situazione è peggiorata negli ultimi 10 anni. Il cemento utilizzato per realizzare le paratie si è staccato dal ferro dell’armatura che è letteralmente esploso per via della corrosione generata dalla salsedine e dalle correnti marine.

Con il tempo si sono scamiciate anche le colonne di sostegno della piattaforma circolare. Spuntoni di ferro hanno anche causato ferite ad ignari turisti, costretti poi a ricorrere alle cure mediche. La Regione dunque ha deciso di intervenire finanziando il progetto presentato appena due mesi fa dal Comune di Roseto ed elaborato dall’architetto Di Sante.

Uno studio dettagliato che oltre a prevedere il totale recupero del pontile, con l’eliminazione delle paratie in cemento e la sistemazione di pannelli trasparenti, tiene conto anche della realizzazione dei punti di approdo. La piazza verrebbe trasformata anche in un luogo di incontro e ritrovo, dando la possibilità di creare delle piccole attività di ristorazione.

Bisogna però ora capire se il milione di euro è già disponibile, se sì quando inizieranno i lavori. Si spera entro l’anno. Difficile credere prima dell’estate. Una cosa è certa, il pontile, simbolo del turismo rosetano e luogo di passeggio nelle belle giornate, tornerà al suo vecchio splendore con una nuova veste.