Roseto, via alla gara per la messa in sicurezza della discarica del fiume Vomano

Roseto. Il sindaco Sabatino Di Girolamo, in qualità di commissario ad acta, si appresta a dare il via alla gara per l’affidamento dei lavori per mettere in sicurezza la discarica che insiste accanto agli argini del Fiume Vomano.

Il progetto esecutivo è pronto infatti per andare in Giunta. Seguirà il bando di gara che prevede lavori per circa 140 mila euro, su un progetto del valore di 200 mila, stanziati a tal fine dalla Regione Abruzzo. La soluzione individuata per la sistemazione della sponda sinistra del fiume Vomano fu messa a punto nei mesi scorsi dall’assessore all’Ambiente Nicola Petrini al termine di un tavolo tecnico a cui presero parte rappresentanti del settore Rifiuti della Regione Abruzzo, dell’ex Genio Civile, della Provincia e dell’Arta.

“Si tratta di un problema annoso – spiega il sindaco Di Girolamo – poiché nelle adiacenze del letto del Vomano insiste una vecchia discarica che va costantemente monitorata visto che gli argini sono erosi. Il rischio infatti era quello che le piogge primaverili potessero trascinare i rifiuti in mare e far esondare il fiume. Ragion per cui si è voluto ragionare sulle misure tempestive da adottare per frenare il problema”.

“La soluzione individuata nel corso della conferenza dei servizi – spiega l’assessore all’Ambiente Petrini- è quella di una gabbionata a gradoni a protezione dell’argine per una lunghezza di oltre 100 metri. L’impatto ambientale ed estetico dei gradoni sarà comunque ridotto al minimo visto che la struttura sarà interamente coperta da vegetazione. Dopo il via libera degli enti è stato redatto il progetto esecutivo che adesso andrà a gara e ci consentirà di avviare i lavori”.

Il Comune di Roseto è tuttavia coinvolto a pieno titolo nel procedimento visto che la Regione Abruzzo ha nominato il sindaco di Roseto Sabatino Di Girolamo commissario ad acta su questa problematica che si avvia dunque a una soluzione visto che i lavori sa-ranno avviati entro il mese di maggio. La gara sarà gestita infatti dagli uffici del Comune.