Sant’Omero, esposto lavori scuola media. La Procura chiede l’archiviazione ma c’è l’opposizione

Sant’Omero. Un’opposizione alla richiesta di archiviazione, da parte della Procura di Teramo, relativamente ai lavori di ristrutturazione della scuola media di Sant’Omero.

 

E’ una vicenda che si trascina da qualche anno e che riguarda l’esposto presentato relativamente alla progettualità prima, e all’esecuzione dei lavori poi, nel plesso scolastico di Sant’Omero. Inizialmente, la progettualità era stata  affidata all’architetto Francesca Di Francesco. Progetto che era stato validato e finanziato dal Miur. Successivamente, l’amministrazione guidata dal sindaco Andrea Luzii ha affidato un nuovo incarico (architetto Alessandro Laudadio), con una modifica del precedente.

Situazione, come è noto, che ha generato un esposto,

L’esposto sottolineava con forza non tanto che il medesimo progetto era già stato oggetto di un appalto aggiudicato in via definitiva quanto che il progetto finanziato ed appaltato prevedeva la messa in sicurezza della scuola con un intervento di adeguamento mentre il progetto di variante, snaturando l’appalto eseguito dal Comune stesso e la natura tecnica dell’intervento, declassifica il lavoro in un miglioramento sismico.

I termini sono tecnici ma sostanzialmente differenti: l’adeguamento,  infatti, identifica un intervento al seguito di cui l’edificio risulta antisismico e pienamente rispondente alle norme per gli edifici pubblici mentre il miglioramento identifica un intervento che corregge la risposta sismica del fabbricato prima dei lavori pur senza arrivare alla sicurezza dell’adeguamento.

 

“Dopo l’approvazione e la realizzazione del progetto di variante”, fanno notare gli estensori dell’esposto, “ oggi la scuola media di Sant’Omero ha un indice di vulnerabilità pari a 0,809 per cui non solo non è antisismica ma è nettamente peggiorato rispetto all’1,039 del progetto finanziato ed appaltato poi snaturato dalla variante eseguita”.

La Procura di Teramo (pm Davide Rosati), ha chiesto l’archiviazione dell’esposto, spiegando che non emergono rilievi di natura penale. Alla richiesta di archiviazione, però, è stata già presentata opposizione al Gip.