Silvi, “Ci siamo rotti i polmoni”: protesta in piazza per i disagi del traffico

Silvi. Il sindaco di Silvi – padrone di casa – Pineto, Roseto e Montesilvano, insieme ai cittadini e ai commercianti del paese costiero, questa mattina si sono ritrovati in piazza Marconi per manifestare congiuntamente al grande disagio che tutto il territorio sta vivendo a causa del traffico che, interdetto in A14 per scelta del Tribunale di Avellino che ne ha sequestrato alcuni tratti, si è riversato sulla Statale 16, invadendola dai mezzi pesanti.

“Ci siamo rotti i polmoni” recita uno striscione stretto tra le mani di alcuni commercianti che, oltre al danno alla salute, stanno subendo quello alle casse: giorni fa, infatti, il primo cittadino Scordella insieme all’assessore al commercio, Alessandro Valleriani, ha incontrato i rappresentati di categoria, preoccupati per gli incassi, miseri, di questo ultimo mese e hanno assicurato loro che il Comune sta mettendo in atto tutte le azioni possibili per ottenere il risarcimento danni che una tale situazione sta creando soprattutto alla loro categoria.

Sul palco, anche il consigliere di minoranza Vito Partipilo che torna a richiedere l’emissione di un’ordinanza che risolva l’ardua questione perchè “Silvi non può essere la soluzione del problema di Autostrade Spa: una società dagli utili milionari”.