Silvi, nuovi parcheggi e pista ciclabile: “Solo promesse”

Silvi. 125 parcheggi a pagamento ottenuti sfruttando il terzo binario dismesso della stazione (prima di proprietà delle ferrovie e recentemente concesso al comune): “era dicembre 2018, all’indomani del consiglio comunale straordinario convocato per la variazione di bilancio, quando venivano promessi parcheggi e una pista ciclabile che attraverserà il centro città”, ricordano i consiglieri di minoranza Partipilo, Comignani, Rocchio e Di Francesco.

“Oggi, a meno di 4 mesi da quella finta promessa, le nostre perplessità trovano conferma”. Nel corso dell’ultimo consiglio comunale (10 aprile) l’amministrazione avrebbe infatti bocciato la mozione, presentata dall’opposizione, con cui chiedevano di impegnarsi a perseguire “l’iter fondamentale per la città di Silvi”. L’Assessore ai lavori pubblici del Comune avrebbe spiegato che “il mutuo presentato e la progettazione a corredo, sono stati bocciati dalla cassa depositi e prestiti, proprio a causa delle palesi inadempienze sollevate dalle opposizioni nel consiglio comunale di urgenza convocato a dicembre e che le ferrovie hanno rigettato la domanda di concessione dello stesso”.

“Una grave gestione relativa alla progettualità”, continuano i consiglieri di minoranza, “che incide immancabilmente sulla possibilità di poter realizzare la pista ciclabile e riqualificare e decongestionare il lungomare di Silvi. Prendiamo atto che in soli nove mesi di mandato, questa amministrazione, oltre a perdere elementi importanti e di affidamento, inizia a perdere anche quelle importanti eredità progettuali e realizzative che permetterebbero alla città di cambiare immagine”.

E ancora: “Come per altre opere in itinere, ad oggi bloccate, in ritardo è in uno stallo preoccupante, soprattutto in vista delle festività pasquali e dell’imminente stagione estiva che sicuramente dovrebbero essere biglietto da visita per una città che si prefissa l’obiettivo di essere città turistica. Anche importanti progetti il cui iter era solo da perfezionare, finiscono per fermarsi. Speriamo non accada anche per il milione di euro disponibile per il villaggio, per il completamento del ponte sul Piomba, per la palestra di Silvi Paese, per il palazzetto dello sport e la riqualificazione delle strade dell’intero comprensorio comunale”.