Silvi, un’estate all’insegna della sicurezza: il resoconto

Silvi. Estate all’insegna della sicurezza. E’ questo in estrema sintesi il resoconto dell’intera stagione estiva, ormai in dirittura di arrivo, del Comune di Silvi. Stagione nel corso della quale gli agenti della Polizia Locale coordinati dal Comandate Giustino Michetti, su indirizzo del Sindaco del Comune di Silvi Andrea Scordella, sono stati chiamati a svolgere molteplici attività mirate al contrasto del commercio abusivo sulle spiagge e sul lungomare, appositi servizi inerenti le soste selvagge, nonché il controllo della mancata raccolta delle deiezioni animali.

Il primo cittadino è così riuscito a dare risposte ai tanti cittadini che chiedevano maggiori servizi volti a ridare lustro e sicurezza al paese. Per dare almeno un’idea dell’enorme mole di lavoro messa in atto basti pensare che ad oggi solo per quanto concerne il commercio abusivo sono stati sequestrati ben oltre 5 mila articoli, per un valore di poco meno di 50 mila euro. Grazie, inoltre, al progetto denominato “Spiagge sicure” del Ministero dell’Interno oltre ad incrementare le attività ed i controlli, la Polizia Locale a partire dal 15 giugno è riuscita ad assicurare la presenza dei propri agenti nei turni serali tutti i giorni della settimana fino al prossimo 15 settembre. Servizio serale altrimenti previsto per i soli giorni di venerdì, sabato e domenica. Ma la sicurezza di cittadini e turisti passa anche e soprattutto per le strade cittadine, con gli agenti a tempo determinato e non, quotidianamente presenti sul territorio con il duplice intento di presenziare le zone più calde e ridurre l’annosa piaga della sosta selvaggia che mette sistematicamente in pericolo pedoni e veicoli.

Molto è stato fatto anche per quanto concerne il malcostume della mancata raccolta delle deiezioni animali. Sono infatti stati predisposti appositi servizi che in più occasioni hanno portato all’elevazione della sanzione di euro 100 previsto dal nuovo regolamento di Igiene urbana. A questi, per concludere, si aggiungono le attività di pronto intervento e rilevamento dei sinistri stradali, nonché l’evasione delle numerose richieste di intervento per i più disparati motivi a cui quotidianamente il comando di Polizia deve far fronte.