Teramo, area ex Villeroy: un nuovo centro commerciale senza coinvolgere le categorie?

Teramo. “La Giunta comunale di Teramo avrebbe già approvato quanto di competenza per la realizzazione del nuovo Centro Commerciale Gabrielli in località ex area Villeroy”. A dirlo è Antonio Topitti, Presidente comunale Confesercenti che aggiunge, “da fonte certa sembra anche che stia lavorando per apportare tutte le varianti necessarie al PUC al fine che tale iniziativa si possa concretizzare nella legittimità”.

“Premesso che non sono affatto contrario a far si che l’area ex Villeroy abbia una nuova destinazione d’uso con l’obbiettivo di creare sviluppo e di rilanciare non solo la zona Gammarana ma tutto il centro urbano cittadino, in merito mi sorgono spontanee alcune domande:
– La delibera approvata in Giunta dell’imponente insediamento Gabrielli in città, che sicuramente creerà un ulteriore stravolgimento nel commercio cittadino, è un elaborato frutto anche della concertazione con le associazioni di categoria più rappresentative del territorio di riferimento ?
– Da quanto mi è dato sapere, ad oggi nessuna discussione è stata mai avviata in merito, di conseguenza mi viene naturale chiedere: a quando il coinvolgimento delle categorie economiche e commerciali del territorio teramano in una discussione aperta e franca su tale iniziativa?
– L’Amministrazione Comunale ritiene che la realtà economica e commerciale di Teramo non possa dare nessun contributo in merito?
– L’Amministrazione Comunale ritiene di rilasciare carta bianca alla società Gabrielli sulle scelte di chi possa insediarsi in attività economica all’interno dell’area in discussione solo perché ne è proprietaria e vi investe risorse per proprio tornaconto?
– L’Amministrazione Comunale ritiene di apporre delle varianti sostanziali al PUC vigente soprattutto in materia di superfici di esercizio, senza confrontarsi con le categorie di riferimento e comunicare il tutto a cose fatte?”