Teramo, eventi estivi: incontro in Prefettura sulle misure di sicurezza

Teramo. In previsione del moltiplicarsi delle manifestazioni estive sul territorio provinciale, il prefetto di Teramo Graziella Patrizi ha voluto richiamare l’attenzione delle amministrazioni locali e degli organizzatori di eventi pubblici, sulle procedure di cui alle direttive ministeriali dello scorso anno – e tuttora vigenti – riguardanti le misure di safety e di security da adottarsi nell’ambito della gestione delle pubbliche manifestazioni.

 

 

La rilevante problematica è stata trattata nella specifica riunione odierna del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, cui hanno partecipato, oltre ai vertici

delle forze dell’ordine ed al Comandante Provinciale dei Vigili del Fuoco: i Sindaci ed i Comandanti delle Polizie Municipali dei Comuni della provincia ed i rappresentanti di diverse Pro-Loco.

Come già lo scorso anno è stata assicurata la massima collaborazione della Questura e delle forze dell’ordine per la verifica ai fini autorizzativi, anche mediante sopralluogo, della valenza delle predisposizioni di sicurezza programmate e pianificate dagli organizzatori e dai Comuni, sempre che le stesse: siano già state sottoposte al vaglio della Commissione Tecnica Comunale o Provinciale di Vigilanza sui Locali di Pubblico Spettacolo (a seconda della rilevanza della manifestazione); pervengano con congruo anticipo in Questura, per le valutazioni e l’adozione delle misure di competenza.

Analogamente il Comitato Provinciale per l’Ordine a la Sicurezza Pubblica si è reso disponibile, laddove necessario, per ogni ulteriore esigenza di sicurezza e di ordine pubblico.

Il prefetto ha espresso ampia soddisfazione per gli esiti dell’incontro, durante il quale è emerso l’interesse degli intervenuti alla problematica – confermato peraltro dall’animato dibattito sui vari aspetti trattati – nonché’ assicurazioni circa il perseguimento del comune obiettivo teso a garantire che manifestazioni ed eventi pubblici, specie se di rilievo, si svolgano nelle dovute condizioni di sicurezza.