Teramo, giro di vite contro la tratta: “Al via monitoraggio”

Il Prefetto di Teramo, Graziella Patrizi, ha annunciato un giro di vite contro la tratta.

“Inizieremo attività di monitoraggio nelle prossime settimane”, ha annunciato questa mattina. L’azione è pensata per contrastare il fenomeno della prostituzione. “Agiamo a 360 gradi per cercare di arginare questo fenomeno – ha sottolineato – Stiamo mettendo in campo attività sinergiche con i sindaci dei vari comuni, soprattutto quelli costieri. Dietro questo fenomeno c’è la criminalità organizzata”.

L’annuncio è arrivato a margine del rinnovo del protocollo d’intesa per la prevenzione della criminalità contro le banche, con firma arrivata proprio questa mattina alla presenza di Marco Iaconis, coordinatore di OSSIF, Centro di Ricerca ABI sulla Sicurezza Anticrimine.

Presenti anche il Questore, Enrico De Simone, il comandante provinciale dei carabinieri, Giorgio Naselli ed il comandante provinciale della guardia di finanza, Paolo Balzano, oltre a vari rappresentanti degli istituti di credito aderenti.

“Rapine e colpi contro ATM sono in diminuzione – ha sottolineato Iaconis – Segno che il protocollo funziona”. Il protocollo è stato firmato per la prima volta su base provinciale nel 2013.