Teramo, “Gli OSS non sono figure di basso livello”

“Il futuro e il cambiamento dell’Operatore Socio Sanitario”, è il titolo di una giornata di formazione obbligatoria che si svolgerà venerdì 22 febbraio presso l’Aula Convegni dell’Ospedale di Teramo.

La giornata, divisa in due edizioni di cui una mattutina e una pomeridiana,  proprio per dar modo a tutti gli operatori di partecipare, è stata organizzata dal Coordinamento OSS della ASL di Teramo, in collaborazione con la Federazione MIGEP (Federazione nazionale delle professioni sanitarie e sociosanitarie) e il sindacato SHC Human Caring Sanità.

Non ci stanno gli OSS della Asl teramana ad essere considerati “figure di basso livello, di manovalanza senza importanza”, così come lamentato da Angelo Minghetti, Presidente Migep, nella lettera aperta rivolta al Ministro della Sanità. 

Minghetti, che sarà ospite d’onore nella giornata di formazione di venerdì, chiede che gli OSS non vengano puntualmente dimenticati, come accade invece persino nei contratti collettivi di lavoro che finora non hanno previsto avanzamenti di categoria, pur essendo operatori dotati di competenze, adeguata formazione e in continuo aggiornamento, entrando così di diritto nell’équipe medico assistenziale.



In questo articolo: