Teramo: il cordoglio della Fondazione Tercas per la perdita del dottor Vittorio Emanuele Di Sabatino

Il Presidente, il Consiglio di Indirizzo, il Consiglio di Amministrazione, il Collegio dei Revisori, il Presidente Onorario ed il personale tutto della Fondazione Tercas; hanno espresso stamani alla famiglia il profondo cordoglio per la perdita del dottor Vittorio Emanuele di Sabatino, compianto primo Segretario Generale dell’Ente, nato il 10 ottobre 1934 a Teramo

Dopo una brillante carriera, tutta interna alla Cassa di Risparmio di Teramo, ne assunse la carica di Direttore Generale nei primi anni ottanta fino al raggiungimento della pensione alla fine degli anni novanta interpretandola con grande competenza, professionalità e rigore.

“Il dottor Di Sabatino è stato, a partire dalla sua costituzione nel luglio 1992”, ricorda la Fondazione in una nota, “anche Segretario Generale della Fondazione Tercas fino al settembre 2005 portando la sua profonda ed autorevole esperienza in un Ente che si affacciava per la prima volta nel panorama giuridico italiano. In esso ha saputo dare una efficiente impronta organizzativa disegnando modelli operativi apprezzati anche dall’intero sistema delle Fondazioni italiane. Condivideva la mission dell’ente arricchendola con i valori di una profonda cultura non solo professionale ma che ricomprendeva molteplici interessi che andavano dalla musica (era un brillante batterista jazz) all’arte, al teatro, alla letteratura, alla storia e all’astrofisica. Tra gli sport coltivava una particolare passione per la bicicletta che viveva con spirito conviviale e simpatico agonismo. Persona molto riservata, si è fatta voler bene da chi ha avuto la fortuna di lavorarci vicino”.

Il dottor Di Sabatino lascia, la moglie Pasqualina, i figli Antonio, Bernardo e Margherita ed i nipoti Leonardo, Vittorio Emanuele e Margherita e la sorella Pina.