Teramo, istituto Alessandrini-Marino: inaugurata la biblioteca digitale “Ivan Graziani”

Grande successo questa mattina per la cerimonia di inaugurazione della nuova biblioteca digitale dell’Alessandrini-Marino, che consentirà a studenti e docenti la lettura online dei principali quotidiani italiani ed esteri, la gestione di catalogo e digital lending di migliaia di e-book e contenuti digitali.

 

I lavori sono stati aperti dall’intervento del dirigente scolastico Stefania Nardini che ha ripercorso l’allestimento della nuova biblioteca digitale, grazie all’impegno profuso dai docenti e dagli studenti della specializzazione in Informatica. Ha anticipato anche che gli organi collegiali dell’istituto hanno deliberato di intitolare la nuova biblioteca a Ivan Graziani, per i suoi alti meriti artistici e culturali e per la sua vicinanza a di Teramo e al modo dei giovani.

Il sindaco Gianguido D’Alberto ha poi apprezzato l’iniziativa di dedicare la nuova biblioteca al cantautore teramano, sottolineando che l’inaugurazione di questo nuovo spazio culturale, destinato ai giovani, concorrerà certamente alla realizzazione del suo progetto di fare di Teramo una città della lettura. Successivamente Luigi Ponziani, assessore alla cultura, ha ribadito la straordinaria l’importanza importanza che istituzioni culturali come le biblioteche possono rivestire nella formazione e nel progresso culturale delle nuove generazioni. Soprattutto in un’epoca come la nostra nella quale diviene fondamentale l’acquisizione di competenze culturali e scientifiche che consentano di contrastare la diffusione di fake news e convinzioni pseudoscientifiche. Alla cerimonia ha presenziato anche il Presidente provinciale dell’ordine dei periti industriali Gabriele Baldassarre

Successivamente nell’incontro su “Cyberbullismo e bullismo”, del quale sono stati protagonisti il Filippo Lucci Presidente del Corecom Abruzzo e Presidente del Coordinamento Nazionale dei Corecom e Roberta Di Silvestro Vice Prefetto della Prefettura di Teramo, si è discusso sui rischi che l’uso delle nuove tecnologie e soprattutto dei social network può comportare per gli adolescenti, in particolare per quanto concerne la diffusione incontrollata delle immagini, dei filmati, dei giudizi denigratori e di tutti quei comportamenti negativi che ora assumono complessivamente la denominazione di cyberbullismo. In questa occasione sono stati presentati anche i cinque studenti dell’istituto che rivestiranno il ruolo di giovani ambasciatori contro il bullismo ed il cyberbullismo, in base a quanto prevede il progetto di contrato la bullismo del Moige al quale l’istituto aderisce.

La visita alla nuova biblioteca digitale Biblio Web dell’Istituto sarà possibile anche domani in occasione dell’Open Day che si svolgerà nell’istituto dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 19.