Teramo, protesta Tercoop. Il commissario: “Nessuna trattativa”

Dopo la protesta di ieri da parte dei dipendenti Tercoop davanti agli uffici del Comune, il commissario straordinario Luigi Pizzi chiarisce che non c’è stata alcuna “trattativa con i rappresentanti della società Tercoop ed organizzazioni sindacali”. Presenti Cgil e Cisl di Teramo.

“Nel corso dell’incontro sono state soltanto rappresentate al Commissario stesso dai predetti rappresentanti sindacali e dal Presidente della società, alcune preoccupazioni sul futuro occupazionale dei dipendenti della Tercoop e sono stati richiesti chiarimenti in ordine alle determinazioni già assunte dall’amministrazione comunale e a quelle che verranno successivamente adottate”, sottolinea in una nota il commissario.

Pur manifestando umana comprensione per la situazione dei lavoratori Tercoop, Pizzi ha ribadito “l’assoluta legittimità degli atti già emanati e di quelli ulteriori che verranno adottati dal Comune al riguardo, fornendo i chiarimenti giuridici richiesti e sottolineando l’assoluta necessità di procedere all’assegnazione del servizio secondo criteri di assoluta trasparenza e imparzialità”.

Saranno in 18 a perdere il lavoro a causa della nuova gara sui parcheggi a pagamento decisa dall’attuale commissario.