Teramo, riaprono al traffico via Muzi e vico del Cigno

A decorrere da domani alle 11, così come disposto nel testo dell’ordinanza del sindaco Gianguido D’Alberto, verrà ripristinato il normale traffico veicolare e pedonale nella zona che interessa via Muzi, vico del Cigno, via della Pinacoteca, via Stazio, largo dell’Anfiteatro e piazza Verdi, così come previsto precedentemente all’ordinanza del 2017.

 

Si tratta di una decisione assunta a seguito del sopralluogo in contraddittorio con i rappresentanti legali della società “la Bufera”, con il personale tecnico del Comune e con i consulenti tecnici dell’ente. Infatti sono venuti meno alcuni degli elementi che avevano portato alla precedente ordinanza: è stato verificato come siano stati fatti interventi sui teloni e sul giardino dello stabile di via Muzi, con l’impegno a riparare un telone ulteriormente danneggiato e statere la vegetazione dell’area verso largo dell’Anfiteatro; così come sono stati fatti interventi per la messa in sicurezza di tegole, cornicioni e infissi pericolanti, che incidono sulle strade via Muzi e vico del Cigno, escludendo quindi pericoli per la pubblica incolumità.

Il sindaco ha commentato: “Siamo estremamente soddisfatti per questo primo significativo risultato. Si tratta infatti di un provvedimento sul quale eravamo stati sollecitati sin dai primi giorni dai residenti e che ci ha sempre visto impegnati in prima linea, a cominciare dall’assessore Stefania Di Padova. Siamo già al lavoro per far si che anche in via Stazio si arrivi ad una conclusione, permettendo così di eliminare la “galleria” presente e rendere nuovamente fruibile l’intera area. Come ripetuto più volte, da ultimo nello scorso question time del consiglio comunale, si tratta di un primo passo in un percorso che porterà che ci vedrà impegnati per ridare decoro, pulizia e sicurezza ad una zona centrale della nostra città, lasciata colpevolmente all’abbandono negli anni passati.”



In questo articolo: