Teramo, ruba nelle auto delle mamme mentre lasciano i figli a scuola: arrestato

La squadra mobile di Teramo, diretta dal vice questore aggiunto Roberta Cicchetti (nella foto), ha eseguito nelle scorse ore un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, firmata dal gip del tribunale di Teramo Roberto Veneziano su richiesta del sostituto procuratore Laura Colica.

Un teramano di 48 anni, già noto alle forze dell’ordine per reati contro il patrimonio, è finito a Castrogno e deve rispondere dell’ipotesi di reato di furto pluriaggravato. Secondo la ricostruzione della polizia, l’uomo sarebbe responsabile di tre furti avvenuti a bordo di autovetture momentaneamente parcheggiate da mamme all’esterno di scuole dell’infanzia, giusto il tempo necessario per lasciare all’interno i propri figli.

Il primo furto è avvenuto il 20 settembre scorso all’esterno della scuola dell’infanzia in Via Armando Diaz, dove l’uomo, dopo aver infranto il finestrino dell’autovettura, avrebbe rubato uno zaino contenente vari effetti personali, tra cui un cellulare ed un computer.

Gli altri due furti sono avvenuti il 23 settembre ed il 25 settembre, rispettivamente all’esterno della scuola dell’infanzia a Piano D’Accio e in una scuola dell’infanzia in via del Tiro. Anche in questi casi il 48enne, approfittando dell’assenza delle mamme che erano entrate nelle scuole per accompagnare i figli,  avrebbe rubato dalle loro autovetture lasciate in sosta all’esterno, la borsa contenente i loro oggetti personali tra cui denaro e cellulare.

Le immediate indagini avviate dalla squadra mobile e la richiesta dell’odierna misura da parte della procura di Teramo, ha permesso di mettere fine ai furti.

 

 



In questo articolo: