Teramo, sciopero distributori Esso: in provincia riguarderà solo dodici impianti

In riferimento allo sciopero in Toscana, Abruzzo e Marche di tutti gli impianti di distribuzione a marchio “Esso”, di proprietà della Società Petrolifera Adriatica, proclamato dalle Organizzazioni di categoria FAIB CONFESERCENTI, FEGICA CISL e FIGISC CONFCOMMERCIO dalle ore 19:00 del 19 marzo alle ore 7:00 del 22 marzo, le Organizzazioni medesime hanno puntualizzato che lo sciopero è riferito alle giornate del 20 e 21 marzo, in cui i punti vendita rimarranno chiusi durante i normali orari di apertura.

Inoltre è stato precisato che nella provincia di Teramo risultano essere localizzati 152 impianti di distribuzione stradale di carburanti e che gli impianti di proprietà della Società Petrolifera Adriatica, nei cui confronti è stata proclamata l’iniziativa di protesta, sono effettivamente 12.

Ne consegue che la volontaria partecipazione alla iniziativa di sciopero da parte dei Gestori potrà comportare un’adesione comunque non superiore al 7,9% della intera rete distributiva presente nel territorio provinciale.

A farlo sapere è la Prefettura di Teramo.