Tortoreto, rosso semaforico sulla Statale e controlli alla circolazione. Il piano d’azione

Tortoreto. Un rosso semaforico nell’incrocio della Statale 16 con via Trieste. La collocazione di tre box “dissuasori” per l’installazione di apparecchiature fotografiche per rilevare la velocità delle auto.

 

Il noleggio di un’autovettura dotata di un’apparecchiatura omologata, capace di accertare lo stato dei veicoli per quanto concerne la copertura assicurativa e la revisione. E’ il pacchetto di apparecchiature che il Comune di Tortoreto si appresta a noleggiare e utilizzare sul territorio cittadino per rilevare e sanzionare una serie di violazioni al codice della strada.

In modo particolare, per il mancato rispetto del rosso semaforico, ma non solo. Il comando della polizia locale, sulla scorta di un atto di indirizzo politico tracciato dalla giunta comunale, nelle ultime ore ha definito un accordo con una società specializzata nel settore che metterà a disposizione le attrezzature in questione e consentire di accrescere le forme di controllo alla circolazione stradale.

 

La spesa sostenuta dall’Ente sarà di circa 42 mila euro. Oltre ai servizi di pattugliamento, attraverso l’impiego delle attrezzature, peraltro già effettuate nel corso degli anni, la novità più importante riguarda l’installazione di un’apparecchiatura per il controllo automatizzato per le infrazioni al codice della strada (il passaggio con il rosso), che sarà collocato per un periodo di 4 mesi lungo la Statale Adriatica, incrocio con via Trieste.