Tortoreto, scazzottata sul lungomare tra giovanissimi. Intervengono le forze dell’ordine

Tortoreto. Semplici atti di bullismo. Un regolamento di conti per altri episodi accaduti di recente, o forse dell’altro.

 

Sono diversi i tasselli che devono essere chiariti dai carabinieri dopo l’episodio, non il primo, che si è verificato, ieri sera, nella zona centrale del lungomare. In prossimità di zone frequentate da giovanissimi. Le testimonianze parlano di una disputa, una scazzottata durante la quale sarebbe anche comparso un coltello. In ogni caso, sul posto è stato chiesto l’intervento dei carabinieri del nucleo radiomobile di Alba Adriatica, una pattuglia della volante mare e anche la polizia locale.

 

L’episodio, poi sedato, segue di qualche giorno un altro diverbio, nel corso del quale un minorenne avrebbe riportato una frattura al setto nasale per una testata. Insomma, situazioni non molto idilliache, vista anche la giovanissima età dei protagonisti. In ogni caso, i carabinieri nelle ultime ore hanno ascoltato alcuni giovani per fare luce sull’accaduto.

Qualche ora più tardi, più o meno nella stessa zona, anche se scollegato dal primo episodio, qualuno ha anche sparato qualche colpo con un’arma di soft air.

La vicenda è stata anche al centro di un’interrogazione in consiglio comunale di Nico Carusi (Lega Salvini premier) che ha ammonito sulle situazioni che si sono generate nell’ultimo periodo e i rischi legati a certi episodi.