Tortoreto, spaventoso incidente sul lungomare Sirena: muore giovane di Mosciano FOTO VIDEO

Tortoreto. Un terribile schianto ai primi luci dell’alba. Con l’auto che dopo aver toccato la rotonda di via Trieste e il muro di contenimento sul lato destro, continua a sbandare e si ribalta più volte, finendo la sua corsa a quasi 100 metri  più a sud, davanti all’ingresso dello chalet Murena.

 

E’ il racconto di un drammatico incidente stradale che si è verificato questa mattina a Tortoreto, poco prima delle 6, sul lungomare Sirena. Nell’impatto ha perso la vita un giovane di 22 anni, Gervasio Guarnieri, 22 anni di Mosciano, che viaggiava sull’Alfa 145 completamente accartocciata dopo l’impatto.

Di sicuro la vettura, con due rom a bordo, viaggiava ad una velocità elevata per compiere tale evoluzione. Sul posto sono intervenuti i carabinieri ndella compagnia di Alba Adriatica, il personale del 118 di Sant’Omero e Giulianova, la Croce Rossa di Alba Adriatica i vigili del fuoco di Nereto e gli agenti della polizia locale per disciplinare il traffico. Lungomare che è rimasto chiuso, nel tratto centrale, per consentire i rilievi e la rimozione del veicolo incidentato.

La dinamica. L’Alfa 145 dopo aver toccato il bordo della rotatoria e il muro di cinta di un immobile sul lato destro della carreggiata, si è ribaltata per poi percorrere quasi cento metri sull’asfalto rovesciata. L’autoimpazzita, infatti, si è arrestata  sul lato opposto di via Concordia.

A causa dell’impatto il passeggero, 22 anni di etnia rom di Mosciano, è morto praticamente sul colpo. Mentre il conducente,  M.G. sempre di 22 anni, cugino del giovane morto, in gravisime condizioni, è stato trasportato dal 118 all’ospedale di Teramo.

Per raggiungere il posto del passeggero i vigili del fuoco hanno dovuto utilizzare il divaricatore idraulico, consentendo al medico del 118 di rilevare i parametri vitali del ragazzo, non potendo far altro che costatarne la morte. I vigili del fuoco di Nereto hanno collaborato con il personale sanitario nelle operazioni di soccorso e successivamente provveduto a mettere in sicurezza il mezzo incidentato, poi recuperato da carro attrezzi intervenuto sul posto.

Aggiornamenti. I carabinieri sono in attesa degli accertamenti relativi al tasso alcolico e non sono del conducente. Mentre sulla vettura, senza assicurazione, si stanno valutando alcuni aspetti legati al passaggio di proprietà.

QUI GLI AGGIORNAMENTI