Tortoreto, vie Fontanelle e San Pietro. Di Matteo: attesa infinita per i lavori FOTO

Tortoreto. Via Fontanelle, via San Pietro e via San Luca. Tre strade, tre problematiche diverse, tutte però accomunate da un filo conduttore: l’attesa, a volte, infinita di interventi di sistemazione che in alcuni casi non sembra essere più tollerabile.

 

Ad accendere i riflettori su alcune strade periferiche (ma non troppo) è Domenico Di Matteo, capogruppo di Obiettivo Tortoreto, che non sembra essere tenero nei confronti dell’esecutivo. In maniera particolare per quanto concerne via Fontanelle. Strada di collegamento tra il centro storico e Alba Adriatica che da più di tre anni è alle prese con uno smottamento che ne ha ridotto, in un tratto, la carreggiata.

 

” Via Fontanelle”, dice Di Matteo, ” nonostante i proclami dell’amministrazione comunale, continua ad essere impresentabile. Da oltre un anno l’amministrazione continua a dire che i fondi ci sono e l’assessore ai lavori pubblici, qualche mese fa, aveva annunciato dopo l’approvazione del progetto definitivo, anche l’avvio dei lavori. Il risultato è che un’altra estate è oramai trascorsa e il tutto resto come prima. Con tutti i problemi legati alla viabilità, visto che la strada è anche utilizzata in estate da molti turisti e ai pericoli, visto che due auto contemporaneamente in quel tratto non transitano. Insomma una promessa, al momento, non mantenuta”.

 

Sempre restando in tema di viabilità cittadina, il capogruppo di Obiettivo Tortoreto pone l’accento su altre due arterie comunali: via San Pietro e via San Luca. Per quanto riguarda la prima (uno dei collegamenti tra la bonifica e il centro storico), Di Matteo evidenzia “lo stato di abbandono e di incuria, con biche pericolose. Insidie autentiche per gli automobilisti e difficoltà anche per la presenza nella zona di una importante azienda agricola”.

Per quanto riguarda, invece, San Luca, l’interrogativo è: ” che fine ha fatto il progetto di illuminazione della strada, approvato durante il mio mandato, ma poi messo in un cassetto?”.