Coppia belga festeggia anniversario di matrimonio al Parco del Cerrano

Evento_Torre_Cerrano_coppia_belgaPineto. Torre Cerrano piace, in tutte le stagioni e in ogni parte del mondo. Attira il paesaggio, il baluardo medievale e il simbolo che esso rappresenta, un’area marina protetta protesa a valorizzare il proprio territorio mediante la promozione di un turismo sostenibile, che significa fruizione del patrimonio naturale-storico-culturale in ottica ambientale.

E così accade che a Torre Cerrano decida di festeggiare il proprio anniversario di matrimonio una coppia belga,  Johanna e Paul, più esattamente lei fiamminga lui olandese, che hanno voluto condividere le bellezze del luogo con amici e familiari. Il loro desiderio più grande era di organizzare un visita alla Torre, all’Area Marina Protetta e al Centro di biologia delle acque. Sono riusciti nel loro intento grazie alla disponibilità del Presidente dell’Area Marina Protetta Benigno D’Orazio e all’interessamento del sindaco di Pineto Luciano Monticelli, con i quali è stato pianificato e sviluppato il programma.

L’evento, che si è svolto a Torre Cerrano, parlava tante lingue, sì perché gli ospiti, circa 200, provenivano da ogni parte del mondo. Erano presenti, tra gli altri il Sindaco di Kontich/Anversa/Belgio, Annemie Kempenaer, il Sindaco di Pineto, Luciano Monticelli, il Presidente dell’AMP Benigno D’Orazio e il Responsabile eventi Francesco Proietto.  Dopo la vista al fortilizio con le espertissime Guide del Cerrano, si è svolta “una superba degustazione come l’ha definita la signora Johanna, di vini locali e prodotti degli ‘Amici del Parco’.

“Siamo molto soddisfatti dell’iniziativa – ha commentato D’Orazio – perché attraverso questo piccolo tour turistico siamo sicuri di aver dato ai graditi ospiti maggiore conoscenza e consapevolezza delle straordinarie peculiarità del nostro territorio. Si tratta anche di un efficace piano di marketing territoriale, grazie al passaparola che ciascuno di essi farà al ritorno nel proprio paese”.di_ritorno_dalla_Torre

Ma la soddisfazione di Johanna e Paul, nel celebrare il loro anniversario a Torre Cerrano, è stata così autentica che hanno chiesto di poter ricevere copie del periodico dell’AMP “Brezza di Mare”, da poter distribuire tra i loro amici e conoscenti.

Altro evento significativo si è svolto in occasione della manifestazione “Chiuso per Bici”, che ha visto la Torre invasa da migliaia di ciclisti. Anche l’AMP ha aderito all’iniziativa aprendo le porte del fortilizio, che è stato visitato gratuitamente da oltre 200 persone, grazie all’instancabile lavoro delle Guide del Cerrano. “Un ulteriore momento per  sensibilizzare alla cultura della mobilità sostenibile – ha dichiarato D’Orazio –  ma soprattutto per ampliare l’attenzione sul progetto della ciclovia adriatica”.