Architettura, ‘Open Studi Aperti’: ecco dove a Teramo

Parte “Open Studi Aperti”, l’iniziativa del Consiglio Nazionale Architetti per diffondere la cultura architettonica. Per la prima volta, il 24 e il 25 maggio, più di 900 eventi collegati all’architettura in contemporanea in oltre 90 Province.

Laboratori urbani per reinterpretare e rivisitare gli spazi pubblici; conferenze con bambini, ragazzi, genitori per progettare la “città desiderata”; attività educative per sensibilizzare alla valorizzazione del patrimonio architettonico e paesaggistico; conferenze sul ruolo e sulla funzione sociale dell’architetto; proiezioni di video e di documentari; performance musicali; conferenze in piazza, visite a palazzi storici.  Una voce corale quella di Open Studi Aperti per ribadire il ruolo di protagonista dell’architetto negli interventi che riguardano lo spazio pubblico e privato, la sua responsabilità nel dare un contributo decisivo nel risolvere le questioni sociali, economiche e culturali che riguardano le città ed i territori.

Gli studi teramani aderenti sono

Ca.Se Atelier di Architettura, Via Nicola Palma 76/78 TERAMO

Archit.Etica, Via Trento e Trieste n. 75 TERAMO

Studio DIMENSO Associati, via Mario Capuani 38 TERAMO

“Ringrazio gli studi teramani aderenti e tutti i colleghi che hanno messo, in questa ed in altre occasioni, a disposizione della città il loro tempo per diffondere i temi della cultura architettonica”, commenta l’Architetto Raffaele Di Marcello, presidente dell’Ordine degli Architetti PPC di Teramo. “Ricordo che l’Ordine, oltre al proprio sito professionale, ha una sua pagina facebook dedicata, denominata “Te.r.urb_2018 – Idee per Teramo”, dove vengono quotidianamente pubblicate buone pratiche ed esempi virtuosi, utili anche per i nostri territori”.