Atri, nuovo CdA della Scuola Civica ‘Acquavia’: Lucci presidente

Atri. È il giornalista Filippo Lucci il nuovo Presidente della Scuola Civica Superiore ‘Claudio Acquaviva’ per le Eccellenze di Atri, con lui nominato dal Consiglio comunale anche il professor Carlo Toto mentre l’Avvocato Danilo Di Ridolfo, che avrà il ruolo di Vice Presidente, è stato nominato dal Sindaco di Atri, Piergiorgio Ferretti.

Il nuovo Cda si è riunito per la prima volta ieri (10 ottobre 2019) nel Palazzo Ducale di Atri, sede del Municipio, alla presenza dell’Assessore alla Pubblica Istruzione e alla Cultura del Comune di Atri, Domenico Felicione. La Scuola Civica di Atri, presieduta prima di Lucci dal dottor Claudio Mizii, dal 2010 offre agli studenti meritevoli degli istituti superiori della città ducale la possibilità di frequentare corsi tenuti da validi docenti su varie discipline come la fotografia, il giornalismo, lingua Inglese, teatro e molto altro.

“Sono onorato per questo prestigioso incarico – dichiara Filippo Lucci – per il quale ringrazio il Consiglio Comunale di Atri e la sua Amministrazione. La Scuola Civica è nata per la valorizzazione delle migliori intelligenze tra gli studenti e per coltivarne il talento, per queste ragioni abbiamo in animo di ampliare l’offerta formativa valorizzando il merito. Fondamentali saranno le collaborazione con le altre realtà istituzionali, in primo luogo con le Università. La scuola dovrà diventare un luogo di cultura, formazione alta e di esperienze straordinariamente innovative e uniche”.

“La Scuola Civica è un fiore all’occhiello della nostra città – aggiunge l’Assessore Domenico Felicione – gli amministratori che dal 2010, anno della sua istituzione, ad oggi si sono succeduti, hanno portato avanti un lavoro egregio e lodevole e li ringrazio per quanto fatto sinora. Sono certo che con le esperienze dei nuovi componenti del Cda ci saranno ulteriori margini di crescita per questa realtà. Per gli studenti meritevoli la frequenza della scuola civica servirà a migliorare le loro basi umanistiche e scientifiche, permettendo loro l’approfondimento delle materie curriculari ed extracurriculari. Una occasione importante per crescere culturalmente potendo contare su docenti validi e corsi interessanti e ben strutturati. Al nuovo Cda l’augurio da parte di tutta l’Amministrazione Comunale di Atri di buon lavoro”.