Family Film Festival di Grottammare: riconoscimenti e premi anche per giovani abruzzesi

Parla anche abruzzese la quarta edizione del Grottammare Family Film & Web Series Festival.

 

La rassegna che si è tenuta nei giorni scorsi nella cittadina marchigiana e nella quale cinema e recitazione si sono miscelati con sociale, volontariato e temi legati alla famiglia.

 

 

Il cinema ha avuto grande risalto, tanti i premi assegnati. Cinque sono i riconoscimenti conferiti al regista romano Gianluca Testa. Premio per miglior regista, miglior film, miglior sceneggiatura, miglior attore oltre ad essere premiato per il libro “Arte e scienza dell’attore” ed il metodo attoriale Espressività Generativa™. Sono stati presentati in anteprima i film Riccardo la solitudine dell’ambizione, Il giorno di San Crispino e Bozo Explosion di Gianluca Testa, che formano la trilogia Teatroformattivo ™ sul potere.  Le opere Teatroformattivo ™ , già presentate al Festival di Roma e al David di Donatello, puntano non solo all’intrattenimento ma alla crescita personale.  Afferma l’attore e regista Gianluca Testa che l’obiettivo è “indagare il rapporto che intercorre tra motivazione, pensiero e azione e guidare ed ispirare gli spettatori creando una profonda esperienza di cambiamento nel pubblico”

Premiato il giovanissimo attore Leone Di Gaetano (Tortoreto), allievo del Centro Internazionale Studi Espressività Generativa di Gianluca Testa, che ha commosso il pubblico presente in sala con una toccante esibizione.

Premiato anche l’assessore alla cultura del Comune di Tortoreto, Giorgio Ripani, per il suo grande impegno nel coinvolgere e avvicinare i giovani a temi e progetti di natura culturale.

 

Nel corso della rassegna si sono svolti i casting di recitazione. Tre ragazze abruzzesi sono aggiudicate le borse di studio: Martina Pasqualini, Greta Carusi, Anya Di Pasquantonio, le quali avranno la possibilità di partecipare ad un Workshop di tre giorni a Roma al Centro Internazionale Studi Espressività Generativa durante il quale verrà girato un Cortometraggio e un EgShort.

 

(Foto Mauro Di Bonaventura)