Giulianova, lezione di Giuseppe Nifosì al Liceo Curie sul rapporto tra arte e potere

Giulianova. Il Liceo Statale “M. Curie” di Giulianova sabato mattina ha ospitato Giuseppe Nifosì, architetto, storico e critico d’arte che ha conseguito, in oltre vent’anni di insegnamento nelle scuole superiori, una ricca esperienza nel campo della didattica della storia dell’arte.

L’incontro di formazione dal titolo “Arte e Potere”, organizzato dal Dipartimento di Storia dell’Arte del Liceo e che ha visto la partecipazione delle classi quinte, è stato un’opportunità ulteriore per costruire interazioni con altre materie, veicolate attraverso linguaggi sia verbali sia non verbali, diventando terreno privilegiato per un’azione didattica interdisciplinare.

L’autore ha tratteggiato dapprima i rapporti fra l’origine dell’arte, la sua natura intima e il potere.

Successivamente ha analizzato le trasformazioni che questi rapporti hanno subito nel corso dei secoli, soffermandosi sul ruolo dell’arte come propaganda del potere, in particolar modo sul Neoclassicismo di regime contro le avanguardie artistiche del Novecento e sul ruolo e sull’influenza delle immagini nel mondo della politica, dell’economia e della società in generale.