Giulianova, studenti del Curie nei laboratori dell’INFN e GSSI per studiare i raggi cosmici FOTO

Giulianova. Per il secondo anno consecutivo, il Liceo Statale “M. Curie” di Giulianova ha partecipato, presso i Laboratori Nazionali del Gran Sasso dell’INFN e il GSSI – Gran Sasso Science Institute, all’ottava edizione dell’ International Cosmic Day (ICD).

L’International Cosmic Day (ICD) è un’iniziativa organizzata da alcuni dei laboratori leader nella ricerca della fisica delle particelle, tra cui il DESY in Germania e il Fermilab negli Stati Uniti e ha lo scopo di far incontrare studenti, insegnanti e ricercatori per scoprire e approfondire le proprietà e il significato delle informazioni che ci arrivano dall’universo attraverso i raggi cosmici.

Durante l’intera giornata del 6 novembre gli studenti, Stefano Michini (5D), Federico Patacca (5D), Alessandro Chiappini (4D), Stefano Ciprietti (4D), Valentina Guidotti (4D), Andrea Traini (4D), Matteo Crocetti (4C), Manuel Di Paolo (4E), Giuseppe Mauriello (4E), accompagnati dalle docenti Berardina Ferroni ed Elisabetta Vannicola, hanno avuto modo di partecipare a diversi seminari, tenuti da docenti e ricercatori dei LNGS, del GSSI e del Corso di Laurea in Fisica dell’Università degli Studi dell’Aquila, in cui si è cercato di trovare risposte a domande sulle particelle cosmiche, cercando di capire insieme da dove provengono, quali messaggi ci portano e come possiamo misurarle.

Successivamente gli studenti, grazie al supporto di un rivelatore di particelle ideato e sviluppato ai Laboratori Nazionali del Gran Sasso, il Cosmic Rays Cube (CRC), hanno avuto la possibilità di partecipare alla misura del flusso di raggi cosmici e di entrare in contatto con gruppi di tutto il mondo; tra i vari collegamenti hanno “raggiunto” ad Abu Dhabi il fisico Adriano Di Giovanni, ex studente del Curie e ricercatore dell’New York University per confrontare i risultati ottenuti, così come avviene ogni giorno fra gli scienziati in una collaborazione internazionale.