Atri, Centro Turistico Integrato: il Pd propone un tavolo di concertazione

herbertAtri. “Su istanza dei partiti del centro sinistra, il bando per l’affidamento del Centro Turistico Integrato è stato ritirato. Bene ha fatto l’assessore Umberto Italiani a tornare sui propri passi, annullando un avviso di gara poco chiaro e non confacente alle esigenze del caso”.

È quanto dichiara il segretario comunale del Pd, Herbert Tuttolani, il quale interviene sulla questione che diverse polemiche aveva creato nei giorni scorsi, culminando nella sospensione del bando, decisa dall’Amministrazione Comunale.

“Il Pd intende seguire con attenzione l’evolversi della vicenda” aggiunge Tuttolani, che rivolge un appello affinchè venga istituito un tavolo di concertazione che coinvolga le associazioni sportive, le parti sociali interessate, gli operatori del settore. “L’obiettivo” spiega” è quello di arrivare a formulare un bando in grado di garantire chiarezza e trasparenza, che favorisca un progetto valido che assicuri il rilancio e lo sviluppo utile del Centro e, nel contempo, produca effetti positivi per l’intera collettività. Considerando che il piano di affidamento interesserà la città per 25 anni, un periodo molto più lungo della vita politica degli attuali interpreti, il Pd, con atteggiamento responsabile, vuole partecipare in modo costruttivo alla rielaborazione del bando attivando un tavolo di discussione con lo scopo di raccogliere proposte e istanze dei soggetti interessati”. A questo scopo, lo stesso Tuttolani si impegna a contattare sia l’assessore allo Sport che il sindaco Gabriele Astolfi per sottoporre loro la proposta e “avviare, insieme, il percorso migliore”.

 



In questo articolo: