Alba Adriatica, controlli dei vigili: la nota che fa discutere

Alba Adriatica. Una nota. Una ricostruzione che magari qualche ilarità può anche averla suscitata. Ma di certo una polemica che sui social è scoppiata.

 

Il nodo del contendere la nota diffusa dall’amministrazione comunale di Alba Adriatica sui controlli effettuati sul lungomare (zona pineta) e al mercato del lunedì.

A porre l’accento sulla questione, che poi ha originato una lunga discussione sui social, è Nicolino Colonnelli, capogruppo di Alba in Comune.

 

” Non entro nel merito dei controlli che vanno comunque effettuati con scrupolo e meticolosità”; scrive Colonnelli, “al fine di garantire la sicurezza; ma se l’amministrazione ritiene un risultato eccezionale l’allontanamento dal mercato di un richiedente asilo per accattonaggio molesto siamo veramente alla frutta. Vogliamo entrare poi nel merito dell’illegittimo sospetto? Sulla base di cosa si sostiene l’ipotesi che le banane fossero stato trafugate? Sulla capacità intuitiva di qualche rappresentante dell’amministrazione comunale? O un africano non ha neanche il diritto di avere delle banane in borsa? Se fosse stato un elemosinante molesto italiano, l’amministrazione avrebbe avuto l’illegittimo sospetto che le banane fossero state rubate? Mi sembra una macchietta alla Fantozzi. Di questi tempi, chi ricopre un ruolo istituzionale dovrebbe cercare di non alimentare il seme dell’intolleranza perché è da irresponsabili”.