Teramo, frane Specola e Miano, Verna: chi deve intervenire?

frana_mianoTeramo. Il consigliere comunale del Pd Maurizio Verna punta il dito contro le frane, che dopo più di dieci giorni dalla data di maltempo, interessano ancora le zone nei pressi della Specola e di Miano.

“Ancora insiste sulla SS 81, tra Porta Romana e la Specola, una frana molto pericolosa – denuncia Verna – In piena curva consente solo il traffico alternato a chi, in tempo utile, si rende conto del pericolo essendo la stessa frana segnalata in pessimo modo ed anche in barba al codice della strada. Ho segnalato una settimana fa all’amministrazione comunale il pericolo della stessa e la necessità contattare l’Anas per la della rimozione immediata. E qui arriva la risposta di qualche “genio incompreso” della stessa agenzia stradale: la frana è meglio rimuoverla solo quando smetterà di piovere”. Verna è un fiume in piena: “Quindi, visto che la settimana prossima è prevista neve e che la settimana ancora potrebbe ancora piovere, e poi ancora piovere, e visto che, normalmente, in autunno inoltrato ed inverno fa brutto tempo, forse dovremmo aspettare l’arrivo della prossima primavera per sperare che qualcunofrana_specola tolga la frana di mezzo, senza che si faccia male prima qualcuno”. Non è la sola situazione pericolosa secondo il consigliere comunale del Pd: “Sulla strada provinciale 19A che dalla Specola porta a Miano è nata l’ennesima frana. Quindi non avendo più notizie di quella che fu l’amministrazione provinciale di Teramo, le domande sorgono spontanee: a chi tocca togliere quei massi pericolosi? Agli automobilisti che temono per la propria incolumità?”.



In questo articolo: