Udu Teramo, strategie e nuove cariche

udu_bandieraTeramo. L’Unione degli Universitari di Teramo ha votato ieri il documento congressuale dell’associazione, basato sulla didattica, il diritto allo studio ed i progetti da portare avanti.

L’incontro ha visto la partecipazione anche del coordinatore nazionale dell’Unione degli Universitari, Gianluca Scuccimarra, dell’UDU L’Aquila e della Cgil, provinciale e regionale. Il documento politico, che accompagnerà l’UDU Teramo, ha come primo obiettivo l’analisi della situazione studentesca universitaria, sia nazionale, ma soprattutto locale. Il Congresso si è tenuto in un momento di totale innovazione dell’Università degli studi di Teramo: “Basti pensare all’introduzione del  Patto con lo Studente – dice l’UDU Teramo – I successivi progetti di rinnovamento del campus universitario di Colle S. Agostino. Abbiamo poi ritenuto fondamentale analizzare la situazione del diritto allo studio, che a causa dei continui tagli versa in una condizione di totale sottofinanziamento. Sia a livello locale che nazionale purtroppo sono moltissimi i gap che si vengono a creare e crescono sempre più gli studenti idonei non beneficiari di borsa di studio”. Durante il Congresso inoltre sono state rinnovate le cariche dell’esecutivo, con Valentina Francescone come coordinatrice e come membri dell’esecutivo Antonio Caroselli e Stefano Mariani, cui spetta il ruolo di responsabile dell’organizzazione. Sono poi stati eletti anche i nuovi probiviri dell’associazione, che come da prassi nell’UDU sono i componenti dell’esecutivo uscente.

 



In questo articolo: