Alba Adriatica, emergenza erosione: le minoranze replicano ad Albatour

Alba Adriatica. “A breve sarà elaborato un documento e saranno invitati i rappresentanti di tutte le associazioni del settore turistico (albergatori, balneatori e ristoratori), oltre che le Pro-loco e le associazioni del territorio”.

 

Smorzano le polemiche i cinque consiglieri di opposizione al Comune di Alba Adriatica (Giuliano De Berardinis, Gianfranco Marconi, Ambra Foracappa, Gabriele Viviani e Remo Saccomandi) dopo le esternazioni dei rappresentanti di Albatour. E lo fanno con una nota nella quale viene sottolineato il percorso seguito.

 

 

” Le dichiarazioni del presidente di Albatour, ” si legge nella nota di replica, “non corrisponde a verità perché i consiglieri di minoranza sono passati diverse volte a verificare lo stato in cui versa il tratto di spiaggia interessato all’erosione. Se poi il “non si sono mai visti” si intende che non ci si è incontrati con il presidente, questo è vero come è anche vero che non siamo stati mai invitati dalla stessa”.

 

Il percorso. “Alba Adriatica ha bisogno di unità per affrontare una criticità del genere e non di polemiche”, sottolineano i tre gruppi di minoranza presenti nell’assise civica. “Abbiamo richiesto un consiglio comunale per elaborare un documento comune da far approvare a tutti i consiglieri. E’ stato avviato un lavoro di riflessione e stesura del preliminare da parte del gruppo dei Consiglieri di opposizioni. In quella fase non è stata necessaria la partecipazione dell’Albatour essendoci già nota la posizione della stessa. La nostra decisione di richiedere un Consiglio Comunale sul tema erosione è nata a seguito delle scelte che sono state ipotizzate e che si faranno a breve, emerse nell’ultimo incontro con i tecnici ed i politici della Regione a cui hanno partecipato gli stessi Stipa e Lazzarini di Albatour”.

Sin qui la spiegazione dell’accaduto. Ora, in attesa della convocazione del consiglio comunale in seduta aperta, sarà elaborato un documento e poi confrontato con le associazioni.