Alba Adriatica, erosione e fondi: D’Annuntiis replica a Pepe

Alba Adriatica. Non si è fatta attendere la replica di Umberto D’Annuntiis, sottosegretario alla giunta regionale, alle stilettate del consigliere Dino Pepe.

 

Il nodo del contendere, infatti, ruota attorno allo stanziamento dei fondi per il ripascimento per il litorale di Alba Adriatica. Un primo stanziamento da 410mila euro, erogato dalla Regione alla municipalità costiera. Una replica anche caustica in alcuni passaggi.

“Leggo , stupefatto , le dichiarazioni del consigliere Pepe che”, si legge nella replica, “dopo aver governato in modo fallimentare per 5 anni la Regione Abruzzo ora , in crisi di astinenza da inaugurazione di cantine e sagre , si diletta a trascorrere la giornata vedendo video e facendo comunicati stampa.
Purtroppo chi non ha saputo amministrare o pecca anche nella comunicazione oppure è in assoluta malafede”.

“L’intervento , a cui l’ex assessore “ alle sagre e cantine “ si riferisce , rientra in un programma molto più ampio che prevede tre annualità con diverse modalità di intervento e che è stato illustrato all’amministazione Comunale di Alba Adriatica e agli operatori turistici presenti nell’incontro tenuto nella sala consigliare del Comune di Alba adriatica.
Lo stesso intervento ha avuto l’approvazione , anche del Comune di Alba Adriatica come confermato dal Sindaco, nella conferenza di servizi tenutasi a fine anno”.

Fondi Masterplan. “Sarebbe interessante sapere perchè i fondi del Masterplan siano andati ai porti di Pescara e Ortona (quasi 100 milioni) e nulla per l’erosione della nostra costa.
Sarà forse stato perché i rappresentanti di Pescara e Ortona , D’Alfonso e D’Alessandro , lavoravano per il territorio mentre il nostro rappresentante si dedicava all’inaugurazione delle cantine ?
Vorrei ricordare al consigliere Pepe, che questa amministrazione regionale , come già evidente a tutti , sara’ attenta alle esigenze del nostro territorio più di quella precedente e le somme si tireranno a fine legislatura. Infine mi permetto un consiglio : la prossima volta , quando si discuterà e delibererà sui fondi per l’erosione della nostra costa , sarebbe opportuno rimanere in consiglio e portare il proprio contributo, invece di abbandonare per motivi a tutti chiari”.