Alba Adriatica, ordinanza cani. Colonnelli replica a Città Viva. L’area attrezzata? E’ già pronta

Alba Adriatica. “Troppo facile cambiare opinione a secondo del fatto che si siede in maggioranza o all’opposizione”.

 

E’ una risposta molto politica quella che Nicolino Colonnelli, assessore all’ambiente del Comune di Alba Adriatica, affida alla stampa dopo aver letto la presa di posizione del gruppo consiliare di Città Viva sulla recente ordinanza del sindaco che pone alcuni divieti per l’introduzione dei cani in aree verdi (già esistente) e in piazza IV Novembre.

“Mi corre l’obbligo di chiedere al consigliere De Berardinis”, sottolinea Colonnelli, “ se ricorda che, all’epoca della prima ordinanza, lui era vicesindaco della giunta Giovannelli e Marconi assessore come forse dimentica che la consigliera Foracappa è stata assessore della passata amministrazione senza ravvisare la necessità di non reiterare l’ordinanza in oggetto.

 

Quando parla di altri tempi cosa intende? Che forse prima c’erano meno animali domestici rispetto ad oggi? Quando il dott. De Berardinis fa riferimento alle tempistiche che richiede un atto amministrativo, sembra che non abbia mai amministrato.

 

Un programma amministrativo si esaurisce alla fine del mandato ed è allora che i cittadini saranno chiamati a valutare l’operato”.

Area per i cani. “Il progetto”, prosegue l’assessore della giunta Casciotti, “ è già pronto. Presentato da un’associazione su un ‘area messa a disposizione dall’amministrazione che sarà attrezzata al più presto. Sono passati poco più di 9 mesi dal nostro insediamento, e l’operatività di questa amministrazione sta riscuotendo l’approvazione della cittadinanza perché noi siamo abituati a mantenere le promesse.

 

A noi interessa dare delle risposte alla città con concretezza. In questi pochi mesi abbiamo dimostrato che la città può essere tenuta più pulita di come eravamo stati abituati: una costante manutenzione degli spazi verdi cittadini; un progetto in itinere della riqualificazione della scuola Fabio Filzi.

 

Abbiamo ridato decoro a piazza IV Novembre; abbiamo ottenuto 2 riconoscimenti come la Bandiera Verde e la Bandiera Gialla che nessuna amministrazione precedente aveva ottenuto e se riusciremo, come speriamo, a riottenere la Bandiera Blu avremo ridato un’immagine degna di una città turistica alla nostra Alba Adriatica.

Abbiamo organizzato una rassegna di grande spessore culturale come Reflex. Siamo già pronti col cartellone estivo; stiamo già finendo di pulire la nostra spiaggia per presentarla ai turisti nel periodo pasquale; abbiamo recuperato 1.800.000 euro dalla Ruzzo Reti. Mi fermo qui perché credo che i cittadini sanno bene con quale impegno stiamo lavorando. Noi facciamo i fatti, le chiacchiere le lasciamo agli altri”.