Castiglione Messer Raimondo, il sindaco: “Marsilio dimentica la Val Fino”

“Apprendo con stupore della lettera che il Presidente della giunta regionale Marco Marsilio ha inviato al Presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte, e al Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri Giancarlo Giorgietti, per chiedere l’inserimento della Pedemontana Abruzzo-Marche ai Dpcm riguardanti la revisione della rete stradale di interesse nazionale, in corso di approvazione”. A dirlo il sindaco di Castiglione Messer Raimondo, Vincenzo D’Ercole.

“Nella lettera, forse mal consigliato o non informato adeguatamente dal suo staff, il Presidente Marsilio dimentica totalmente il tratto verso Pescara, che riguarda il collegamento VAL FINO-VAL VOMANO e concentra tutte le sue richieste e dichiarazioni sul versante della Val Vibrata in direzione Ascoli Piceno. Mi preme rappresentare che la Pedemontana Abruzzo-marche ha un tratto strategico con progetto esecutivo e già realizzato in alcuni tratti funzionali anche in Val Fino, una territorio che ha una situazione molto critica dal punto di vista dei collegamenti viari. Mi sento in dovere di rappresentare le esigenze negate alla mia comunità e alla mia vallata che attendono da troppi anni questa infrastruttura fondamentale per la provincia di Teramo e per l’intera regione. Invito dunque il Presidente Marsilio ad approfondire meglio l’intero progetto della Pedemontana e riformulare una richiesta al Governo che tenga conto delle esigenze di tutti i territori della provincia, Valle del Fino, compresa”.

Il primo cittadino ha poi invitato Marsilio a Castiglione per rendersi conto di persona della viabilità della vallata.